Piani educativi zonali

La Provincia ripartisce tra le Zone sociosanitarie i finanziamenti destinati dalla Regione ai Piani Educativi Zonali (PEZ) sulla base della popolazione scolastica o secondo criteri che, in analogia a quelli adottati dalla Regione, tengano conto anche di fattori economici e sociali e di indicatori relativi al disagio scolastico e contemporaneamente impartiscono ulteriori indirizzi attuativi.

Tali progetti, conformemente a quanto previsto dal piano regionale di indirizzo devono essere finalizzati a:

  1. promuovere e sostenere la costituzione di reti di scuole su progetti finalizzati alla ricerca didattica, alla sperimentazione, alla documentazione, alla formazione in servizio del personale;
  2. promuovere e realizzare progetti che sperimentino contenuti e metodologie dell’integrazione dei P.O.F. con la programmazione territoriale dell’offerta formativa ( art. 3 e 8 DPR 275/1999);
  3. promuovere l’aggiornamento degli operatori;
  4. promuovere e realizzare progetti di arricchimento curriculare per la realizzazione di percorsi formativi integrati “ educazione, istruzione,formazione” (art. 9 DPR 276/1999), specificatamente finalizzati a ridurre l’abbandono e la dispersione scolastica e a sostenere il diritto/dovere all’istruzione e alla formazione.