Comunicato del Garante n. 103/2019 – Variante al RUC per l’individuazione di un’area di trasformazione produttiva nella zona Nord del Capoluogo – Adozione ai sensi degli artt. 30-32 della L.R.T. 65/2014.

N. 103/2019 – COMUNICATO DEL GARANTE DELL’INFORMAZIONE E DELLA PARTECIPAZIONE

Il Garante dell’informazione e della partecipazione assume ogni necessaria iniziativa, nelle diverse fasi procedurali di formazione degli atti di governo del territorio, per l’attuazione del programma delle attività di informazione e di partecipazione della cittadinanza alla formazione dell’atto di governo del territorio; e per assicurare l’informazione e la partecipazione dei cittadini e di tutti i soggetti interessati.

Oggetto: Variante al RUC per l’individuazione di un’area di trasformazione produttiva nella zona Nord del Capoluogo – Adozione ai sensi degli artt. 30-32 della L.R.T. 65/2014.

IL GARANTE DELL’INFORMAZIONE E DELLA PARTECIPAZIONE

(ai sensi degli artt. 36, 37 e 38 della Legge Regionale Toscana n. 65/2014)

PREMESSO CHE

– in data 24/05/2019 il Consiglio Comunale ha adottato con deliberazione n. 52 la “Variante al RUC per l’individuazione di un’area di trasformazione produttiva nella zona Nord del Capoluogo – Adozione ai sensi degli artt. 30-32 della LRT n. 65/2014”;

– la DCC n. 52/2019 è pubblicata all’Albo Pretorio online del Comune a partire dal 29/05/2019 (art. 124 del D.Lgs. n. 267/2000 – “Pubblicazione delle deliberazioni”), ai fini del conseguimento dell’esecutività ai sensi del successivo art. 134, ed è consultabile e disponibile in via telematica sul sito Istituzionale del Comune, nella sezione “Consultazione Atti dell’Ente”, completa di allegati, al seguente link:

https://new.comune.grosseto.it/web/servizi/consultazione-atti-dellente/

SINTESI:

La variante, finalizzata a colmare l’attuale carenza di lotti artigianali nel Capoluogo, riguarda l’individuazione, a margine dell’area ex PIP Nord, di un’area di trasformazione per finalità produttive denominata Trv_05A.

La nuova Trv_05A è composta da tre aree non contigue di proprietà Comunale, prospicienti via Giordania e via Siria per una superficie complessiva pari a mq. 15.891, individuate dal vigente Regolamento Urbanistico come aree per verde e parcheggi pubblici, attualmente non realizzati.

La variante, per i suoi contenuti, si configura come una variante semplificata di cui all’art. 30, comma 2 della LRT n. 65/2014, in quanto ha per oggetto previsioni interne al perimetro del territorio urbanizzato e non comporta modifiche al Piano Strutturale. La Relazione del Responsabile del Procedimento dà motivatamente atto della riconducibilità della variante alle fattispecie di cui all’articolo 30 e risulta allegata agli atti da adottare, ai sensi di quanto disposto dall’art. 32 della LRT n. 65/2014.

L’Autorità competente in materia di VAS, con provvedimento motivato n. 5 del 17 aprile 2019 ha escluso la variante in oggetto dalla Valutazione Ambientale Strategica alle condizioni che siano recepiti i contributi tecnici delle consultazioni con i soggetti SCA, che sia garantito il rispetto delle condizioni di fattibilità delle previsioni urbanistiche descritte nella Relazione illustrativa-Indagini geologiche nei successivi provvedimenti legittimanti le opere edilizie ai sensi della Legge regionale n. 65/2014, e che il rischio archeologico livello 2 venga verificato al momento dell’inizio dei lavori, una volta individuati i nuovi lotti.

INFORMA CHE

– la pubblicazione dell’avviso di deposito del provvedimento di adozione sul BURT Parte II è stata richiesta per il giorno 19/06/2019, con prot. n. 91318/2019;

– gli interessati possono presentare osservazioni nei trenta giorni successivi alla pubblicazione sul BURT della deliberazione di adozione della variante in oggetto;

– decorso tale termine la variante è approvata dal Comune che controdeduce in ordine alle osservazioni pervenute e pubblica sul BURT il relativo avviso; qualora non siano pervenute osservazioni, la variante diventa efficace a seguito della pubblicazione sul BURT dell’avviso che ne dà atto.

Ai fini dell’informazione e comunicazione ai cittadini tutta la documentazione di cui alla DCC n. 52/2019 e relativi allegati è consultabile:

– presso il Servizio Pianificazione Urbanistica, in formato cartaceo, nei giorni ed orari di apertura al pubblico, martedì e giovedì, dalle ore 9:30 alle ore 12:30, e dalle ore 15:30 alle ora 17:00, Piazza Lamarmora n. 1, Grosseto

– è altresì visionabile nel sito istituzionale del Comune di Grosseto, nella sezione “Amministrazione Trasparente – Pianificazione e governo del Territorio – Elenco dei procedimenti in formato tabellare, raggruppati per strumento urbanistico (anni 2014-2015-2016-2017-2018-2019) – formato ODS”, (sottosezione “Varianti al Regolamento Urbanistico”) al seguente link:

http://web.comune.grosseto.it/comune/index.php?id=4029

in particolare:

la DCC n. 52/2019 è raggiungibile al seguente link:

http://web.comune.grosseto.it/comune/fileadmin/user_upload/trasparenza/governo_territorio/20190530093404_CC_2019_52.odt.pdf.p7m

gli allegati alla DCC n. 52/2019 sono file compressi in formato zip, raggiungibili al seguente link:

http://web.comune.grosseto.it/comune/fileadmin/user_upload/trasparenza/governo_territorio/alleg_cc_52_19.zip

– la sintesi dei contenuti della variante in oggetto, può essere appresa consultando la Relazione del Responsabile del Procedimento, Dott.ssa Elisabetta Frati (elisabetta.frati@comune.grosseto.it) reperibile al link di cui sopra.

Si avverte che tali contenuti possono essere migrati e reindirizzati nel tempo ad altre pagine o siti web.

Per una forma di partecipazione digitale, in quanto più idonea a raggiungere chiunque abbia interesse a partecipare, si comunica il seguente indirizzo email al quale si possono far pervenire richieste di informazione e/o chiarimenti in merito all’oggetto:

indirizzo di posta elettronica del Garante dell’informazione e della partecipazione

garante.infopart@comune.grosseto.it

Grosseto, 14/06/2019

Il Garante dell’informazione e della partecipazione

Dott.ssa Barbara Rocchi