COMUNICATO N. 117 – Variante al RU per l’individuazione di un’area di trasformazione a destinazione residenziale TR_16A via A. Sordi, Casalone – Esame osservazioni controdeduzioni ed approvazione finale ai sensi dell’art. 32 della LRT 65/2014

IL GARANTE DELL’INFORMAZIONE E DELLA PARTECIPAZIONE

(ai sensi degli artt. 36, 37 e 38 della Legge Regionale Toscana n. 65/2014)

COMUNICA

  • che con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 121 del 22/11/2019 è stata approvata, ai sensi dell’art. 32 della LRT 65/2014 e smi, la Variante al RU per l’individuazione di un’area di trasformazione a destinazione residenziale TR_16A via A. Sordi, Casalone – Esame osservazioni controdeduzioni ed approvazione finale ai sensidell’art. 32 della  LRT 65/2014
  •  che tale deliberazione è pubblicata sul BURT n. 51 parte II del 18/12/2019;
  • che tutta la documentazione di cui alla DCC n.121/2019 è consultabile:

– presso il Servizio Pianificazione Urbanistica, in formato cartaceo, nei giorni ed orari di apertura al pubblico, martedì e giovedì, dalle ore 9:30 alle ore 12:30, e dalle ore 15:30 alle ora 17:00, Piazza Lamarmora n. 1, Grosseto;

-sul sito istituzionale dell’Ente, nella sezione “Amministrazione Trasparente – Pianificazione e governo del Territorio” al seguente link: http://web.comune.grosseto.it/comune/index.php?id=4029 quindi cliccare su – Elenco dei procedimenti in formato tabellare, raggruppati per strumento urbanistico (anni 2014-2015-2016-2017-2018-2019) – formato ODS”, (sottosezione “Varianti al Regolamento Urbanistico”). Allo stesso link è consultabile la documentazione inerente la “Valutazione ambientale strategica (VAS) di piani e programmi”.

Si avverte che per visionare i documenti firmati digitalmente è necessario disporre di un programma di firma elettronica.

Si comunica il seguente indirizzo email al quale si possono far pervenire richieste di informazione e/o chiarimenti in merito all’oggetto:

indirizzo di posta elettronica del Garante dell’informazione e della partecipazione

garante.infopart@comune.grosseto.it

Grosseto, 18/12/2019

Il Garante dell’informazione e della partecipazione

Dott.ssa Marta Baici