Contributi per l’abbattimento delle barriere architettoniche nelle civili abitazioni

PROMEMORIA

Presentazione della domanda: La domanda può essere presentata dal 1° Gennaio al 31 Dicembre di ogni anno utilizzando esclusivamente i modelli predisposti dalla Pubblica Amministrazione e disponibili presso gli uffici del Settore Gestione del Territorio – Servizio Amministrativo Viale Sonnino, 50 a Grosseto e sul sito web del Comune di Grosseto.
La domanda deve essere compilata in ogni parte, firmata dal richiedente e consegnata, insieme ai documenti da allegare e marca da bollo da € 16,00, in uno dei seguenti modi:

di persona: al Settore Gestione del Territorio – Servizio Amministrativo Viale S. Sonnino n. 50, 58100 – GROSSETO (GR) (previo appuntamento chiamando, dal lunedì al venerdi dalle ore 9,30 alle ore 12,30, il numero 0564/488656)
• con raccomandata A/R (fa fede il timbro postale) indirizzata a: Settore Gestione del Territorio – Servizio Amministrativo, Viale S. Sonnino n. 50, 58100 – GROSSETO (GR)
• per posta elettronica certificata all’indirizzo : comune.grosseto@postacert.toscana.it

I lavori per i quali viene richiesto il contributo non devono iniziare prima della consegna della domanda e l’acquisto delle attrezzature deve essere successivo alla stessa, pena la nullità della richiesta.

A chi è rivolto : Possono presentare la domanda per accedere al contributo:

• le persone disabili affette da menomazioni o limitazioni permanenti di carattere fisico, sensoriale o cognitivo che hanno residenza anagrafica negli edifici interessati dagli interventi di eliminazione delle barriere o che trasferiscono la residenza entro 3 mesi dalla comunicazione di ammissione al contributo da parte del Comune.
• coloro che esercitano la tutela, la potestà ovvero l’amministrazione di sostegno dei soggetti disabili.

Documenti da allegare (la mancata presentazione anche di uno solo dei documenti sottoelencati non consentirà l’ammissione della domanda):
• Copia del documento di identità del richiedente in corso di validità;
• Copia del certificato medico rilasciato dall’autorità competente attestante la disabilità totale del richiedente, ovvero attestante la menomazione o limitazione permanente di carattere fisico, sensoriale o cognitivo del richiedente;
• Preventivo di spesa e progetto dettagliato relativi alle opere edilizie direttamente finalizzate all’eliminazione delle barriere architettoniche;
• Preventivo di spesa e documentazione tecnica relativi all’acquisto e all’installazione di attrezzature finalizzate all’eliminazione delle barriere architettoniche;
• Copia della dichiarazione dei redditi o CUD ( certificazione unica dei redditi ) della persona disabile che chiede il contributo o del familiare che lo dichiara a proprio carico ai sensi dell’art.12 del DPR 917/1986;
• Benestare del proprietario dell’unità immobiliare alla realizzazione degli interventi con relativa copia del documento di identità (da allegare solo nel caso di richiedente diverso dal proprietario);
• Copia del verbale dell’assemblea condominiale con documento di identità dell’amministratore se è costituito il condominio oppure, nel caso in cui non sia costituito, autorizzazione scritta degli altri proprietari con relativi documenti di identità (da allegare se l’intervento per cui si chiede il contributo interessa parti condominiali).

Graduatoria :
Entro il 31 marzo di ogni anno il Comune di Grosseto forma una graduatoria dei soggetti che hanno presentato validamente la domanda entro il 31 dicembre dell’anno precedente (es per una domanda presentata nel 2021 la graduatoria esce entro Marzo 2022). Il punteggio viene assegnato in relazione alla gravità della disabilità accertata dall’autorità sanitaria competente e in relazione alla congruità degli interventi con la tipologia della disabilità e con le esigenze di vita domestiche, attestata dalla commissione tecnica istituita dal Comune di Grosseto. A parità di punteggio viene data priorità alla persona con reddito più basso.

Possibilità di ottenimento e calcolo del contributo:
I contributi vengono erogati fino ad esaurimento del finanziamento regionale. Il Comune procede all’erogazione sulla base della documentazione attestante le spese (fatture quietanzate). L’avente diritto al contributo può essere anche persona diversa dal richiedente, se la stessa si fa carico della spesa di realizzazione degli interventi. In questo caso, il preventivo e le fatture
quietanzate dovranno essere intestate all’avente diritto al contributo.

Il contributo è calcolato nel modo seguente:
• per la realizzazione delle opere edilizie: in misura non superiore al 50% della spesa sostenuta, comprese le spese tecniche, e comunque per un importo massimo di € 7.500,00;
• per l’acquisto ed installazione di attrezzature: in misura non superiore al 50% della spesa sostenuta e comunque per un importo massimo di € 10.000,00.
N.B. Le domande non soddisfatte per insufficienza di fondi restano valide per i due anni successivi.
A ciascun richiedente e per una stessa unità immobiliare può essere concesso un solo contributo.

Riepilogo
Presentazione della domanda : 1 Gennaio – 31 Dicembre di ciascun anno.
Pubblicazione graduatoria : Entro il 31 Marzo dell’anno successivo alla presentazione della domanda.
In caso di spettanza del contributo, la liquidazione non avviene prima di due anni dall’anno di presentazione della domanda.