Pubblicazioni di matrimonio

PUBBLICAZIONI PER:

A) CITTADINI ENTRAMBI ITALIANI O DI CUI ALMENO UNO STRANIERO O ENTRAMBI STRANIERI RESIDENTI NEL COMUNE DI GROSSETO

Attraverso le pubblicazioni di matrimonio, l’Ufficiale di Stato Civile accerta l’insussistenza di impedimenti alla celebrazione del matrimonio.

Per poter celebrare il matrimonio civile ovvero religioso (cattolico/acattolico), i nubendi, dei quali almeno uno risulta residente nel Comune di Grosseto, devono procedere alla richiesta delle pubblicazioni seguendo le istruzioni di cui sotto.

Non saranno prese in considerazione le richieste compilate solo parzialmente. 

Modalità di richiesta:

 
La richiesta di pubblicazioni di matrimonio deve essere inviata via e-mail a ufficio.statocivile@comune.grosseto.it indicando: le proprie generalità, un recapito telefonico, allegando copia dei documenti di identità e specificando se trattasi di matrimonio civile o religioso.

  • In caso di matrimonio religioso è altresì necessario inviare la richiesta di pubblicazioni civili rilasciata dal parroco o da altro ministro di culto ammesso.
  • Il cittadino straniero deve allegare il Nulla Osta rilasciato dal proprio Consolato o Ambasciata estera in Italia. Il Nulla Osta dovrà essere legalizzato presso la Prefettura, salvo che non provenga da Paese esente da legalizzazione. Qualora non conoscesse la lingua italiana e si avvalesse di un interprete per la traduzione, dovrà comunicarne i dati contestualmente all’inoltro della richiesta.

In alternativa gli sposi possono prendere appuntamento all’Ufficio Stato Civile in orario di apertura al pubblico, per procedere alla richiesta di pubblicazioni. (Tel: 0564/488569 – 0564/488716 – 0564/488726)

Dopo la richiesta, una volta espletati gli accertamenti necessari, gli sposi saranno contattati dall’ufficio di Stato Civile a mezzo e-mail o telefonicamente per fissare un appuntamento durante il quale l’Ufficiale di Stato Civile provvederà alla stesura delle pubblicazioni che verranno sottoscritte dagli intervenuti.

Documentazione da consegnare all’appuntamento:

 
Il giorno fissato per effettuare le pubblicazioni di matrimonio i futuri coniugi (entrambi presenti oppure soltanto uno con la delega dell’altro) devono presentare:

– una marca da bollo di € 16,00 se entrambi residenti a Grosseto, due marche da bollo di € 16,00 qualora uno degli sposi sia residente in altro comune

– l’originale della richiesta del Parroco o del Ministro di Culto già trasmessa a mezzo e-mail (in caso di matrimonio religioso), mentre il cittadino straniero deve presentare l’originale del Nulla Osta e, se non conosce la lingua italiana, deve essere accompagnato da un interprete.

*******

Espletate le formalità con la firma dell’apposito verbale da parte dei nubendi e dell’Ufficiale di Stato Civile, si procede all’affissione dell’atto di pubblicazione presso l’Albo Pretorio Online del Comune di Grosseto per 8 giorni + 3 giorni per le eventuali opposizioni.

Se uno degli sposi è residente in un Comune diverso, l’Ufficiale di Stato Civile provvede a richiedere la pubblicazione al Comune di residenza.

Il matrimonio dovrà essere celebrato entro 180 giorni dal primo giorno utile dalla fine delle pubblicazioni, mentre la celebrazione potrà avvenire in qualsiasi Comune Italiano.

Decorso il termine della pubblicazione, l’Ufficiale di Stato Civile potrà rilasciare:
  • certificato di eseguite pubblicazioni per il Parroco;
  • autorizzazione per la celebrazione del matrimonio al Ministro di Culto;
  • delega per la celebrazione del matrimonio in altro Comune italiano.

 
EVENTUALE ULTERIORE DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE:

  • eventuale autorizzazione del Tribunale per i Minorenni competente, nel caso di nubendi da 16 a 18 anni;
  • nel caso di cittadino straniero che vuole contrarre matrimonio in Italia, è necessario il Nulla Osta o il certificato di capacità matrimoniale rilasciato dall’Autorità competente del Paese di appartenenza secondo quanto stabilito dalla normativa vigente, con eventuale legalizzazione o Apostille.

 
B) PUBBLICAZIONI PER CITTADINI STRANIERI NON RESIDENTI IN ITALIA
 
Nel caso di cittadini entrambi stranieri e non residenti a Grosseto, acquisita la documentazione sopra elencata e prodotta dai nubendi a norma di legge, l’Ufficiale di Stato Civile procederà a stendere un processo verbale, di cui non è necessaria la pubblicazione, nel quale sono riportati tutti i dati per poter celebrare il matrimonio. Nel caso in cui i cittadini stranieri non comprendano la lingua italiana, sarà obbligatoria la presenza di un interprete, sia per la stesura del processo verbale che per la celebrazione del matrimonio. La richiesta delle pubblicazioni di matrimonio, può essere presentata da ambedue gli sposi o da persona che da essi ha ricevuto procura speciale, tale incarico deve risultare da una scrittura privata.

Per ulteriori informazioni rivolgersi all’Ufficiale di Stato Civile.

 
 
Normativa:

  • DPR 396/2000
  • Codice Civile Artt. 84 e seguenti
  • Codice Civile Art. 116. ( per i cittadini stranieri)
  • Convenzioni con altri Paesi bilaterali o multilaterali