Ufficio autorizzazioni sanitarie

Responsabile: Rosaria Leuzzi

Contatti
Telefono ufficio: 0564 488846
Altri telefoni:
0564 488895
0564 488866
Fax: 0564 488823
Email: autorizzazioni.sanitarie@comune.grosseto.it
Indirizzo: Via Colombo, 5 - 58100 Grosseto

Orari di apertura
 
Lun
Mar
Mer
Gio
Ven
Sab
Dom
 
da
Lun
09:30
Mar
09:30
Mer
-
Gio
09:30
Ven
-
Sab
-
Dom
-
 
a
Lun
12:30
Mar
12:30
Mer
-
Gio
12:30
Ven
-
Sab
-
Dom
-
 
da
Lun
-
Mar
-
Mer
-
Gio
-
Ven
-
Sab
-
Dom
-
 
a
Lun
-
Mar
-
Mer
-
Gio
-
Ven
-
Sab
-
Dom
-
IMPORTANTE A causa dell'emergenza Coronavirus l'ufficio è chiuso al pubblico, i dipendenti lavorano da casa in attuazione del progetto di lavoro agile approvato con determinazione del Dirigente del Settore Entrate, Patrimonio e Servizi al Cittadino ed alle Imprese. Tutti i dipendenti possono essere contattati via telefono, e - mail e Pec.

La presentazione delle istanze, secondo le modalità di seguito indicate, deve essere effettuata esclusivamente tramite l’utilizzo del portale telematico SUAP

Materie trattate
  • ATTIVITA’ ARTIGIANALI ALIMENTARI: Riconoscimento e registrazione degli stabilimenti del settore alimentare ai sensi del Reg. (CE) n.852/2004 sull’igiene dei prodotti alimentari e del Reg. (CE) N. 853/2004 (igiene e alimenti di origine animale) – S.c.i.a. e Atti di riconoscimento e variazione degli stessi.

– Regolamento 01 agosto 2006 n 40 R e allegato A “di attuazione del regolamento (CE) n. 852/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio del 29 aprile 2004 sull’igiene dei prodotti alimentari e del regolamento (CE) n. 853/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio del 29 aprile 2004 che stabilisce norme specifiche in materia di igiene per gli alimenti di origine animale”

– LR 16/2000 – Riordino in materia di igiene e sanità pubblica, veterinaria, igiene degli alimenti, medicina legale e farmaceutica

– D.C.C. n. 74 – 30-06-1996 Regolamento di igiene in materia di alimenti e bevande (in quanto compatibile con il Reg. (CE) n.852/2004)

  • STRUTTURE SANITARIE PRIVATE e STUDI PROFESSIONALI:

-> Link al sistema di accreditamento toscano delle strutture sanitarie

Autorizzazioni all’Apertura e all’Esercizio di Strutture Sanitarie Private e di Studi Professionali non a minore invasività

S.c.i.a. degli Studi professionali a minore invasività

L.R. n. 51/2009 – “Norme in materia di qualità e sicurezza delle strutture sanitarie: procedure e requisiti autorizzativi di esercizio e sistemi di accreditamento”

D.P.G.R. Regolamento regionale 17 novembre 2016, n. 79/R Regolamento di attuazion e della L.R. 5 agosto 2009 , n. 51 (Norme in mat e ria di qualità e sicurezza delle strutture sanitarie: procedure e requisiti autorizzativi di esercizio e sistemi di accreditamento) in materia di autorizzazione e accreditamento delle strutture sanitarie . aggiornato al D.p.g.r. d.p.g.r. 16 settembr e 2020, n. 90/R, (Bollettino Ufficiale n. 52, parte prima, del 23.11.2016 )

  • VETERINARI: S.c.i.a. per l’avvio di attività di Studi veterinari, Ambulatori veterinari, Cliniche veterinarie, Ospedale veterinario, Laboratori veterinari di analisi e relative variazioni di denominazione o ragione sociale e cessazione. (L.R. 7/2009) L.R. 25/2001 e Regol. 1 ottobre 2001, n.46/R.

– Autorizzazioni all’apertura di Ambulatori Veterinari, cliniche veterinarie private, case di cura veterinaria, Ospedale veterinario.

  • TRASPORTO SANITARIO: Autorizzazioni e vigilanza sull’attività di trasporto sanitario.
  • RICONOSCIMENTI COMUNITARI D.G.R. TOSCANA n. 371 del 15.04.2002 “Approvazione dello schema di protocollo d’intesa tra Regione Toscana ed A.N.C.I. Federsanità per il rilascio di autorizzazioni e/o riconoscimenti comunitari di competenza dei Comuni”.

– Alimenti di origine animale, Stabilimenti ed intermediari operanti nel settore dell’alimentazione degli animali, Stabilimenti che effettuano scambi, importazioni, deposito e confezionamento delle proteine animali trasformate consentite (prodotti lattiero – caseari, farina di pesce, fosfato dicalcico, proteine idrolizzate di pelli, pesci e piume)

– Stabilimenti che effettuano la produzione di mangimi composti per animali da reddito contenenti proteine animali consentite, escluso i prodotti lattiero caseari, (ai sensi dell’art.5 della L.281/63 e della Decisione CE 9/2001).

  • PALESTRE – S.c.i.a. ai sensi della L.R. n. 21/2015 ” Promozione della cultura e della pratica delle attività sportive e ludico-motorie-ricreative e modalità di affidamento degli impianti sportivi” e D.p.g.r. 42/R-2016 “Regolamento di attuazione della L.R. n. 21/2015”.
  • PISCINE – L.R. n. 8/2006, DPGR 23/R – 2010 “Regolamento” – S.c.i.a e/o Autorizzazioni
  • ARTIGIANATO – SCIA e Procedimenti sanzionatori di competenza del Comune:
    – ACCONCIATORI (L. R. N. 29/2013 – Norme in materia di attività di acconciatore.)
    – ESTETICA TATUAGGIO E PIERCING (L.R. 28/2004, DPGR 47/R – 2007) S.c.i.a. e procedimenti sanzionatori di competenza del Comune.
    – D.C.C. n. 91- 26/11/2014 Regolamento per attività di Servizi alla persona di acconciatore, estetista, tatuatore e piercing..
    Ordinanza del Sindaco n. 31- 26/02/2014 ORARI – Revoca vecchie ordinanze acconciatori estetisti in materia di orari.

EMERGENZA COVID-19 – IN EVIDENZA

Si informa che il D.P.C.M. 24 ottobre 2020, al quale si rimanda per una lettura esaustiva, dispone tra l’altro, che:

art.1 co. 9 lett. f)

sono sospese le attività di palestre, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali, fatta eccezione per quelli con presidio sanitario obbligatorio o che effettuino l’erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza, nonché centri culturali, centri sociali e centri ricreativi; ferma restando la sospensione delle attività di piscine e palestre, l’attività sportiva di base e l’attività motoria in genere svolte all’aperto presso centri e circoli sportivi, pubblici e privati, sono consentite nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento, in conformità con le linee guida emanate dall’Ufficio per lo sport, sentita la Federazione medico sportiva italiana (FMSI), fatti salvi gli ulteriori indirizzi operativi emanati dalle Regioni e dalle Province autonome, ai sensi dell’articolo 1, comma 14, del decreto-legge n. 33 del 2020; sono consentite le attività dei centri di riabilitazione, nonché quelle dei centri di addestramento e delle strutture dedicate esclusivamente al mantenimento dell’efficienza operativa in uso al Comparto Difesa, Sicurezza e Soccorso pubblico, che si svolgono nel rispetto dei protocolli e delle linee guida vigenti;

art.1 co. 9 lett. gg) le attività inerenti ai servizi alla persona sono consentite a condizione che le Regioni e le Province autonome abbiano preventivamente accertato la compatibilità dello svolgimento delle suddette attività con l’andamento della situazione epidemiologica nei propri territori e che individuino i protocolli o le linee guida applicabili idonei a prevenire o ridurre il rischio di contagio nel settore di riferimento o in settori analoghi; detti protocolli o linee guida sono adottati dalle regioni o dalla Conferenza delle regioni e delle province autonome nel rispetto dei principi contenuti nei protocolli o nelle linee guida nazionali e comunque in coerenza con i criteri di cui all’allegato 10; resta fermo lo svolgimento delle attività inerenti ai servizi alla persona già consentite sulla base del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 26 aprile 2020;

Ai sensi dell’art. 12, le disposizioni del D.P.C.M. si applicano dalla data del 26 ottobre 2020, in sostituzione di quelle del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 13 ottobre 2020, come modificato e integrato dal decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 18 ottobre 2020, e sono efficaci fino al 24 novembre 2020.

RIAPERTURA ATTIVITA’

l DPCM 24 OTTOBRE 2020 – Allegato 9 – “Linee guida per la riapertura delle attivita’ economiche, produttive e ricreative della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome dell’8 ottobre 2020” reca un aggiornamento delle linee guida per la riapertura.

D.P.C.M. 24 OTTOBRE 2020 – LINEE GUIDA SERVIZI ALLA PERSONA (acconciatori, estetisti e tatuatori) pagg. 41,42 (link)

http://www.governo.it/sites/new.governo.it/files/DPCM_20201024_allegati.pdf

D.P.C.M. 24 OTTOBRE 2020 – LINEE GUIDA PISCINE pagg. 46,47 (link)

http://www.governo.it/sites/new.governo.it/files/DPCM_20201024_allegati.pdf

D.P.C.M. 24 OTTOBRE 2020 – LINEE GUIDA PALESTRE pagg. 48 (link)

http://www.governo.it/sites/new.governo.it/files/DPCM_20201024_allegati.pdf

Si informano gli operatori che intendono riprendere ad esercitare la propria attività che devono attenersi alle “Linee guida per la riapertura delle attività economiche e produttive” di cui all’allegato 17 al D.P.C.M. del 18/5/2020, del quale viene pubblicato di seguito un estratto relativo alla tipologia di attività di competenza di questo ufficio (acconciatori, estetiste, palestre) https://new.comune.grosseto.it/web/wp-content/uploads/gr_uffici/2020/05/AUTORIZZAZIONI-SANITARIE.pdf

EMERGENZA COVID-19 – RIAPERTURA ATTIVITA’
Si informa che l’allegato 1 del D.P.C.M. 14 Luglio 2020 ha approvato le nuove “Linee guida per la riapertura delle Attività Economiche, Produttive e Ricreative della Conferenza delle Regioni e delle province autonome del 14 luglio 2020”. Viene pubblicato di seguito un estratto  (allegati Pdf) relativo alla tipologia di attività di competenza di questo ufficio.

Dpcm 14-07-2020-Linee-guida-14-07-2020 – ACCONCIATORI ESTETISTI TATUATORI.pdf

Dpcm 14-07-2020-Linee-guida-14-07-2020 – PISCINE.pdf

Dpcm 14-07-2020-Linee-guida-14-07-2020 – PALESTRE.pdf

Dpcm 14-07-2020-Linee-guida-14-07-2020 – SAGRE E FIERE LOCALI.pdf

Dpcm-14-07-2020-Linee-guida-14-07-2020 – UFFICI APERTI AL PUBBLICO – Studi-professionali-.pdf