Lorenzo Simoni in concerto a Batignano

29 Luglio 2020

Torna l’appuntamento con i giovani musicisti scelti dall’associazione Agimus Grosseto, che da oltre 60 anni ha come obiettivo quello di accrescere nelle nuove generazioni l’amore per la musica.

Il sassofonista Lorenzo Simoni, classe 1998, sarà in scena giovedì 30 luglio alle 21.30 in piazza Padre Giovanni da San Guglielmo a Batignano, frazione del Comune di Grosseto, con il concerto “Melodie ed improvvisazioni oltre il sassofono”. Lo spettacolo è a ingresso gratuito. Lorenzo Simoni si è avvicinato al sassofono all’età di 11 anni: sassofonista jazz e classico, ha conseguito nel febbraio 2019 la laurea triennale in sassofono classico con 110 e lode al conservatorio “Mascagni” di Livorno. Ha vinto numerosi concorsi nazionali e internazionali tra cui il “Premio Crescendo” (Firenze), “Riviera della Versilia” (Massarosa) e “Riviera Etrusca” (Piombino), e ancora un primo premio al concorso nazionale della scuola civica di Milano e al concorso internazionale di esecuzione musicale “Le note sinfonie” (Umbria). Nel 2013 è stato selezionato come finalista al concorso internazionale “Chicco Bettinardi”; oltre ad essere il sassofonista più giovane scelto nella storia del concorso, viene chiamato a suonare con menzione d’onore alla chiusura del 10° Jazz festival di Piacenza.

Nel 2014 e nel 2016 viene selezionato per la finale del prestigioso premio internazionale “Massimo Urbani”, conseguendo il premio della critica e una borsa di studio per le clinics di Umbria Jazz che a sua volta gli ha portato un’ulteriore borsa di studio per il Berklee college of music di Boston. Durante i seminari di Umbria jazz è chiamato dal maestro Giovanni Tommaso a suonare sul palco insieme con lui e successivamente è stato scelto per aprire l’edizione 2014 del festival Umbria Jazz Winter. Dopo gli studi negli Stati Uniti, si è rivelato in poco tempo unico nel suo genere intraprendendo un percorso che comprende sia la musica classica che quella jazz a livello professionale. Sono molteplici le collaborazioni con artisti provenienti da entrambi i mondi, che gli hanno permesso di esibirsi in numerosi palchi in Italia e all’estero.